C'è da ridere con Edipo

11 Ottobre 2013 dalle 12.00 alle 14.00

Si può ridere con la tragedia di Edipo? Si può trasporre in chiave comica una vicenda di parricidio e incesto, di maledizione e di morte come quella dell’eroe tebano, consacrata da Sofocle nel suo Edipo Re? I confini tra il tragico e il comico, tra il terribile e il grottesco in realtà sono labili. I moderni l’hanno spesso compreso: lo dimostra per esempio un classico novecentesco come La morte della Pizia di Friedrich Dürrenmatt. Gioele Dix discuterà la questione con Margherita Rubino, partendo dal suo spettacolo “Edipo.com”, dove il dramma di Sofocle viene riletto, come scriveva nella sua prefazione al testo di Dix il grande grecista Umberto Albini, secondo una “impostazione comico-tragica, con il ricorso alle note apparentemente più distensive, al lato buffo di una serie sinistra di eventi”.

Gioele Dix, attore, regista e drammaturgo, è autore e protagonista di “Edipo.com”, una rivisitazione in chiave comica dell’Edipo Re di Sofocle, con cui ha vinto il Premio Flaiano per il teatro nel 2004.
Margherita Rubino, insegna Drammaturgia antica all’Università di Genova. Tra le sue pubblicazioni FedraPer mano femminile (Genova 2008).

Info da Laboratorio di Teatro Dionysos