Altri paesaggi

Dal 27 Febbraio 2016 al 17 Marzo 2016

Si tratta di una duplice esposizione di pittura e di testi poetici del pittore e poeta Leonardo Checchia, che si propone di esplicitare identici stati di coscienza attraverso mezzi espressivi differenti.

«Altri paesaggi che sono tali soltanto nella misura in cui, essenzialmente, dopo averli guardati riesco finalmente a vederli».

Serrata è la progressione della parola come del segno, nell'esplosione dei colori o dei fondali più scuri, o «di una donna più lenta che ritorna al tramonto», ombre laterali, cromaticità dirompente, e «arcobaleni di farfalle a rallentare i treni ché mai giungessero puntuali a destinazione». Pittura e scrittura che non corteggiano l'osservatore, ma dialogano con lui, in modo a volte semplice ed altre volte più complesso, badando soltanto a non perdere il filo. Come quando - raramente – il pittore parla di sé stesso, perché somiglia ai suoi quadri, ed indulgendo troppo nel parlarne finirebbe per mentire. Ci sono semplici linee in alcuni, in altri molti colori, assai pochi in altri ancora;però, c’è sempre un istante, un punto preciso oltre il quale il pensiero non si spinge... e il dipinto è finito.

Chiara Giussani 

Leonardo Checchia www.gigarte.com/bach1962