Lyonel Feininger. Fugen - L'opera musicale

16 Giugno 2017 dalle 18.00 alle 19.30

Sala Filarmonica, c.so Rosmini 78

Conferenza - concerto con Antonio Carlini, Marco Gozzi, Adriano Dallapé e Stefano Rattini. Musiche di L. Feininger. A cura di "Centro di eccellenza Laurence K.J. Feininger", Libreria Musicale Italiana, Trento Musica Antica, Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento, Provincia Autonoma di Trento, in coll. con la Biblioteca "Tartarotti" e Associazione Organistica Trentina "Renato Lunelli"

Interventi musicali
Musiche di Lyonel Feininger (1871 | 1956)
Fuga X (1925): Adriano Dallapé, Stefano Rattini (Pianoforte a 3 mani)
Fuga XII “Ahasversus” (1926): Adriano Dallapé, Stefano Rattini (Pianoforte a 3 mani)

Il Centro di eccellenza Laurence K. J. Feininger, è stato fondato nel 2011 da un gruppo di studiosi, musicisti e uomini di cultura non solo trentini, desiderosi di promuovere il lascito materiale e spirituale del sacerdote, musicologo e direttore di coro Laurence Feininger, che visse a Trento per più di trent'anni, dirigendo il «Coro del Concilio», formato da tanti giovani ragazzi trentini, tra il 1950 e il 1970.

Laurence Feininger, figlio del pittore Lyonel Feininger, si laureò in musicologia a Heidelberg. Nel 1938 si recò a Trento per lo studio dei Codici musicali trentini, una fonte importante per la musica sacra europea del 1400. Ordinato sacerdote a Roma nel 1947, si stabilì negli anni successivi a Trento. Studiò a fondo la musica liturgica cattolica dal 1200 a tutto il 1600, curando i cataloghi delle opere e l'edizione di molte messe e mottetti di autori della tradizione polifonica europea e italiana come Giovanni Giorgi, Pompeo Cannicciari, Francesco Antonio Bonporti, Orazio Benevoli e Giuseppe Ottavio Pitoni. Fondò e diresse a Trento il Coro del Concilio, che fu attivo per più di venti anni. La sua collezione bibliografica e documentale, di grande importanza, è stata donata alla città di Trento e si trova al Castello del Buonconsiglio. (fonte: it.wikipedia.org/wiki/Laurence_Feininger maggio 2017)

Lyonel Feininger (New York, 17 luglio 1871 – New York, 13 gennaio 1956) è stato un pittore statunitense di origine tedesca, figlio di musicisti. Studiò musica in America e anche in Europa, dove si era trasferito per approfondire la sua preparazione. Visse in Europa fino al 1936, passando da Berlino, Londra, Parigi, Dessau, Weimar e specializzanosi prima come caricaturista e successivamente come pittore. Nel 1918 incontra Gropius; l'anno dopo, nel 1919, l'architetto fonda a Weimar il Bauhaus, e Feininger viene invitato, primo tra tutti, all'insegnamento. È, in fondo, l'approdo naturale di un artista come Feininger, tenendo conto delle sue complesse origini artistiche e del punto a cui è giunta la sua ricerca pittorica. Irapporti più stretti all'interno della scuola li stabilisce con Kandinskij e Klee, insieme ai quali infatti fonda, con la collaborazione di Galka Scheyer, il gruppo Die Blaue Vier, ovvero de "I Quattro Blu", con l'apporto esterno di Alexej Jawlensky. Feininger si trasferisce nuovamente a Berlino, ma tre anni dopo, il 6 maggio 1936, è costretto a lasciare la Germania; sua moglie Julia era in parte ebrea e debbono sfuggire alle persecuzioni. Rientra a New York; qui continua la sua pittura, che acquisisce un contenuto tonale di rinnovato vigore ma che progressivamente perde il tradizionale rigore geometrico di matrice cubista. La sintesi monumentale di un tempo si tramuta in un debordante cromatismo, liquido e vigoroso al contempo, in uno sfaldarsi crepitante delle forme e in un contaminarsi di velature che trovano splendida espressione nella tecnica dell'acquarello. Su tutto, un rinnovato senso "grafico" nella pittura, del resto del tutto naturale in colui che fu, come scrisse Georg Hermann nel 1901, "il miglior disegnatore di Berlino". Negli Stati Uniti espone moltissimo, nel Kentucky, nel Minnesota, ancora a New York, poi nel Michigan e nel Rhode Island. Al 1940 risale la serie di dipinti Manhattan. Nel 1944 il MoMA organizza una grande retrospettiva con 180 opere del grande pittore. Nel 1947 viene eletto Presidente della Federation of American Painters and Sculptors. Gli ultimi anni sono costellati di esposizioni e rassegne importanti. Nel 1956, il 13 gennaio, Lyonel Feininger muore (fonte it.wikipedia.org/wiki/Lyonel_Feininger).