Il sesto faraone

Bon, Adriano

Aprile 1921. Emerso dalla Grande guerra senza soldi e patria, Nerón Vukcic accetta la proposta di Taamar Margulies, il mercante di spezie conosciuto a Costantinopoli nel 1914: l'anziano Margulies sospetta che il genero Aaron, capo della filiale di Alessandria d'Egitto, falsifichi i giri contabili dell'azienda, forse per garantire un sostegno economico ai Giovani Turchi ribelli al Sultano. Vukcic accetta e sbarca ad Alessandria, città cantata da poeti e viaggiatori, metropoli sensuale con più religioni e razze e lingue e sessi di quante siano le dita delle mani. Così, nella voglia di vivere scoppiata con il dopoguerra, tra i club e le spiagge, tra archeologi impegnati in campagne di scavo e giovani coppie lanciate nei nuovi americani, tra i segni dell'antico splendore e la crescente insofferenza nei confronti della dominazione inglese, l'ex agente segreto del governo imperial-regio austroungarico incomincia a indagare. Ma l'imprevisto cambia le regole del gioco: viene trovato il cadavere un antiquario greco in fama di usuraio...


Amicus Nr. 6521125
Tipologia Gialli e thriller
Editore Torino : Bollati Boringhieri, 2016
Descrizione fisica 165 p. 21 cm
ISBN 9788833927558
Lingua ita