Eventi e attività in biblioteca

  • palo con del filo spinato

    Musica per la Memoria

    19 Gennaio 2019 dalle 17.00 alle 18.30

    Lezione concerto sulla musica ebraica in occasione del “Giorno della Memoria”. Gli strumentisti dell’Orchestra delle Metamorfosi di Riva del Garda diretti da Francesco Maria Moncher proporranno un...
  • Cinciallegre su note musicali

    MOmenti MUsicali. Canzone da parati

    24 Gennaio 2019 dalle 18.30 alle 20.00

    "Canzone da parati 88 wallpaper song" è un'operazione ludico-concettuale realizzata utilizzando le catene creative tipiche del network digitale.  Ascolti e visioni condotti da Ignazi...

Il bibliotecario propone...

  • Aspettando i naufraghi

    Savarese, Eduardo
    Roma : Minimum fax, 2018

    Nella vita di Simeone, un adolescente colpito da distrofia muscolare, i tratti del melodramma sembrano aver preso il sopravvento. La malattia si rivela in tutte le sue penose limitazioni e in tutti i suoi contrasti - l'inerzia forzata e il desiderio di crescita, il bisogno di essere amato e il decadimento fisico che inquina la dinamica dei sentimenti, l'incolpevolezza e il peso delle fratture causate ai rapporti familiari - mentre le «cose di prima» appaiono ormai improbabili e quasi esotiche. Sul suo palcoscenico la madre è un contralto, la voce stanca e nevrotica di chi vorrebbe riprendere a vivere ma non ci riesce. Pierotta, soprano, è la ragazza depressa e instabile con cui Simeone duetta. Filippo, il baritono, è il professore che gli illustra i misteri della fisica quantistica, nei quali è forse annidata una speranza di salvezza. Il grande assente è il tenore, Thomas, il padre di origine siriana che lo ha abbandonato: è il suo abbraccio che Simeone non smette di rincorrere per sapere se è un disertore o un eroe, e se davvero esistono legami così forti da ridefinire le leggi della fisica. Con una Gerusalemme innevata a fare da sfondo, a padre e figlio è riservato uno struggente atto finale. Come ha scritto Julian Barnes, soltanto il melodramma riesce ad andare dritto alla meta, e a rammentarci l'essenziale.

  • Onora il padre : una storia di coraggio e di mafia

    Piccione, Annamaria
    Milano : Feltrinelli, 2018

    Valentina ha quasi diciott’anni, è bella, ricca, brava a scuola, ha amici fidati, abita in una prestigiosa casa d’epoca nel centro di Palermo. Ha un padre commercialista che la adora, una mamma francese molto elegante che la sostiene in tutto, un fidanzato che frequenta già l’università ed è figlio di carissimi amici di famiglia. In questa vita praticamente perfetta, il fatto di essere stata adottata per lei è un dettaglio irrilevante. Ma il giorno del suo com­pleanno, nella posta, tra le tante buste di auguri, Valentina trova un biglietto anonimo: qualcuno le vuole rivelare la verità sulle sue origini. La ragazza non confida nulla ai genitori ed esce di nascosto per incontrare l’autore del biglietto. Lungo la strada, in una zona malfamata della città, assiste a un incidente in cui un’auto investe un uomo che muore sul colpo e quando arriva sconvolta al luogo dell’appuntamento, non si presenta nessuno. A casa, cercando in rete notizie sull’incidente, si imbatte in una foto della figlia della vittima e dopo varie ricerche scopre su Facebook che la ragazza è sua sorella. Decide di andare a conoscerla e scopre così che la propria vita da principessa è stata resa possibile dal doppio sacrificio di un uomo che tutti consideravano un po’ balordo, ma che era suo padre e certo la amava. La sorpresa più amara però è il volto nascosto del padre adottivo e della famiglia del fidanzato, che per desiderio di riscatto sociale e amore del denaro hanno ceduto alle lusinghe della mafia.

Orari di apertura

BIBLIOTECA
DI PUBBLICA LETTURA

lunedì - sabato 8.30 - 22.00
domenica 8.30 - 13.00

BIBLIOTECA STORICA,
ARCHIVI E MANOSCRITTI

lunedì - venerdì 8.30 - 19.00

maggiori dettagli e calendario apertura

Dove si trova la biblioteca

Polo culturale e museale
Corso Angelo Bettini, 43 - Rovereto TN

BIBLIOTECA
DI PUBBLICA LETTURA

ai piani interrato e terra dell’edificio Polo

BIBLIOTECA STORICA,
ARCHIVI E MANOSCRITTI

al primo piano di palazzo Annona

A disposizione parcheggio custodito (a pagamento)

Contatti

Tel. (+39) 0464 452 500
Fax (+39) 0464 452 344