Le radici antisemite dell'Occidente

29 Marzo 2019 dalle 18.00 alle 19.30

Presentazione del saggio di Marta Villa

Le radici antisemite dell'Occidente : dall'antigiudaismo alla personalità autoritaria

con la prefazione di Giorgio Galli

Antropologa culturale Università degli Studi di Trento

Ne discutono con l’autrice Maria Luisa Crosina e Carlo Todeschi

Intrecciando antropologia sociale e politica, suggestioni filosofiche e interpretazioni psicoanalitiche, questo libro ripercorre la complessa storia dell'antisemitismo nelle sue molteplici metamorfosi e nei suoi sbocchi più tragici. Un contributo rigoroso all'attuale dibattito scientifico, un'analisi sistematica di questa particolarissima forma di odio.

Marta Villa, laureata in Filosofia Morale e in Scienze Antropologiche, è dottoressa di ricerca in Antropologia della Contemporaneità (Università Milano-Bicocca). Autrice di diversi saggi e articoli di argomento filosofico e antropologico, per i nostri tipi ha pubblicato: “La vendetta: cultura e politica di una pratica violenta” (Stamen, 2016). Collabora attualmente sia con il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università degli Studi di Trento sia con Laboratorio di Storia delle Alpi dell’Università della Svizzera Italiana.