Meteo che scegli tempo che trovi

17 Novembre 2018 dalle 18.00 alle 19.30

Sabato 17 novembre 2018

Biblioteca civica, Laboratorio Arte Grafica, ore 17.00

Presentazione del libro

METEO CHE SCEGLI TEMPO CHE TROVI

Guida alle previsioni meteo di app, web e tv

di e con Serena Giacomin

«Il più chiaro dei vademecum, assolutamente indispensabile nell’era digitale e multimediale fuori controllo in cui viviamo, per riconoscere l’informazione meteo affidabile da quella improvvisata e per utilizzarla nel modo migliore»

dalla Prefazione di Filippo Thiery

Questi sono anni in cui la mattina appena svegli controlliamo lo stato del cielo dallo smartphone invece di guardare fuori dalla finestra. Incapaci di accettare l’incertezza legata a una previsione meteorologica, riponiamo un’innaturale fiducia nei confronti dei mezzi tecnologici, ormai trasformati in oracoli. Scorriamo i dati delle app ogni ora mangiandoci le unghie e non resistiamo alla tentazione di guardare le previsioni del tempo con settimane di anticipo per calendarizzare al meglio gli impegni. Confrontiamo più fonti meteo, consultando diversi siti web o app, alla ricerca della previsione che ci piace di più, il raggio di sole che scaldi il nostro weekend al mare. Viviamo un’epoca di meteo-mania, ma siamo sicuri di sapere che cos’è davvero una previsione del tempo e in cosa consiste il mestiere del meteorologo?
Distinguere una previsione affidabile da una acchiappa-click può salvare il nostro picnic, ma in gioco c’è molto di più quando si tratta di allerta meteo e fenomeni estremi. Per questo diventare utenti consapevoli dei servizi meteorologici è sempre più importante, con l’aumentare della loro popolarità e con il cambiamento climatico in atto.
Siamo sicuri che una nuvoletta con il fulmine accanto al nome del nostro comune corrisponderà a un temporale proprio dove ci troviamo noi? La meteorologia è una scienza esatta? E chi l’ha inventata?
Questo libro, scritto con uno stile limpido come un cielo di montagna, spiega come si forma il dato meteo, che cosa fa il meteorologo e la sua importanza. Restituendoci il piacere di guardare verso l’alto per capire cosa sta succedendo nell’atmosfera, e insegnandoci a godere del bello e del cattivo tempo.

Serena Giacomin, laureata in Fisica a Bologna con specializzazione in Fisica dell’Atmosfera, è meteorologa certificata del Centro Epson Meteo, climatologa e presidente dell’Italian Climate Network, il movimento italiano per il clima. Conduce le rubriche meteo in onda sui canali Mediaset (Canale 5, Italia Uno, Rete 4, TgCom24, Iris, La5), in radio (RTL, Radio Monte Carlo, Virgin Radio, Discoradio, Radio Subasio). Oltre alle attività di analisi previsionale, è impegnata nel Progetto Scuole per portare meteo e clima tra i banchi dei bambini e dei ragazzi di oggi.

L‘evento si inserisce nell’ambito di Festivalmeteorologia 2018.

In collaborazione con la Biblioteca civica