Artico: l'ultima eco-frontiera?

Dal 12 Febbraio 2016 al 28 Febbraio 2016

In mostra delle opere dell'artista trentino-canadese Lorenzo Fracchetti, presentate dal prof. Bruno Sanguanini, ordinario di sociologia dei media, ore 17.30

A seguire la presentazione del progetto di una classe Liceo “F. Filzi” di Rovereto, che, con il proprio prof. di scienze Matteo Cattadori, sta raccogliendo fondi per organizzare un viaggio-studio alle isole Svalbard.

GIOVANI ESPLORATORI E SCIENZIATI CRESCONO COL PROGETTO RESET

Un viaggio alle Isole Svalbard cercando nuove relazioni tra scuola e ricerca scientifica.

Ricostruire l'atmosfera delle epiche spedizioni polari esplorative scientifiche del secolo scorso. Cercare nuove forme di divulgazione per le scienze del sistema terra. Questi sono alcuni degli obbiettivi del progetto RESET (Research and Education Svalbard Experience www.resetsvalbard.it) realizzato da una classe del liceo Fabio Filzi, un Liceo delle Scienze Umane di Rovereto, Trento. Un progetto che li dovrebbe portare a diventare la prima classe di scuola italiana a compiere, nel Luglio 2016, un viaggio di studio alle Isole Svalbard, l'insediamento permanente più vicino al Polo Nord. Il gruppo è composto da tutti gli studenti (18 ragazze e 2 ragazzi) di una classe quarta, coordinati da un loro insegnante, il prof Cattadori specializzato nella realizzazione di progetti didattici delle Scienze Polari. RESEt è stato avviato l'anno scorso (in 3°) con lo scopo di realizzare un percorso triennale di approfondimento dei temi collegati ai cambiamenti climatici, l'argomento-chiave della classe 5°. L'idea principale è di visitare stazioni di ricerca internazionali eccellenti in questo ambito e conoscere da vicino metodi e tecniche del loro lavoro di indagine scientifica anche tramite la realizzazione di piccoli esperimenti in loco. Nel corso del progetto gli studenti si occupano anche di tutti gli aspetti sia della comunicazione che della raccolta delle cospicue risorse necessarie. Questa fase è stata avviata nel Marzo 2015 e li sta coinvolgendo in attività microimpenditoriali e di raccolta fondi che stanno dando frutti insperati. Finora hanno raccolto risorse e interessi di enti ed istituzioni locali e nazionali (Evolution travel, calzedonia, CBA, Tecnodiesel, Atlantis, Rotari, Lyons, RadioItalia anni 60 del Trentino Alto Adige). E' inoltre attiva una attività di crowdfunding tramite la piattaforma SchoolRaising. Sono state attivate anche piccole collaborazioni con il CNR, il Norwegian Polar Institute, l'Università di Trento, l'Università delle Svalbard; oltre a manifestazioni di interesse di enti internazionali di divulgazione polare quali PEI (Polar Educator International), APECS (Association of Early Polar Career Scientists) ed ETE (Education Through Expeditions).

Riferimenti

www.resetsvalbard.it

https://www.facebook.com/Progetto-reset-una-classe-alle-Svalbard-337950279742413/timeline/?ref=hl

reset.svalbard@gmail.com